SMART&TOUCH-ID

Il progetto SMART&Touch-ID promuove le attività di un Hub territoriale virtuoso che possa progettare e validare percorsi di cura riabilitativi per le malattie croniche non trasmissibili (NCD) tramite tecnologie innovative abilitanti, in risposta ai bisogni di benessere e di personalizzazione del paziente-cittadino. L’obiettivo è quindi creare un HUB di riabilitazione, un incubatore tecnologico, aggregatore di competenze e professionalità, che supporti l’intero processo di innovazione, sviluppo di nuove tecnologie e valutazione di sostenibilità sul mercato: lo SMART&Touch-ID. Lo sviluppo tecnologico sarà basato sulle esigenze dell’ecosistema costituito dai pazienti, Pubbliche Amministrazioni (PA) e territorio, in una sinergia virtuosa tra cittadini, territorio, specialisti, medici, pubblica amministrazione e comparto industriale nella definizione circolare di bisogni, requisiti funzionali, tecnologie abilitanti e sostenibilità. Il progetto si inserisce a pieno titolo nella grande sfida dell’OMS di promuovere la salute mentale ed il benessere dei pazienti con NCD che rappresentano la seconda minaccia globale alla salute dopo l’inquinamento ambientale e sono responsabili di circa il 70% della mortalità nel mondo, assorbendo gran parte delle risorse economiche degli Stati. L’iniziativa è progetto di ricerca co-finanziato da Regione Lombardia, che Astir realizza con un partenariato di eccellenza:
  • FONDAZIONE DON CARLO GNOCCHI
  • UNIVERSITÀ CARLO CATTANEO – LIUC
  • IRCCS CENTRO SAN GIOVANNI DI DIO – FATEBENEFRATELLI
  • UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA
  • ETT
  • Open Lab
Per maggiori informazioni, visita la pagina smart-touch-id.com